Book Haul Marzo

Ciao a tutti!

Ormai siamo al 31 Marzo e io da lettrice compulsiva non potevo non comprare qualche libro anche questo mese, quindi oggi vi parlerò dei libri che ho comprato nel mese di marzo. I libri che ho comprato sono 4: L’arte della guerra di Sun Tzu, Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, Sette minuti dopo la mezzanotte di Patrick Ness e Cose che nessuno sa di Alessandro D’Avenia. Li ho presi tutti dalla Libreria Mondadori approfittando dello sconto del 25% per i 50 anni dell’Oscar Mondadori.

book haul marzo

L'arte della guerraDa buona studente di cinese voglio recuperare quanti più possibili libri antichi scritti in cinese e per questo ho deciso di acquistare L’arte della guerra (titolo cinese Sunzi bingfa 孙子兵法). Purtroppo questa edizione non ha il testo cinese a fronte e probabilmente è stato ritradotto da un testo già tradotto in inglese, ma vorrei comunque iniziare a leggere qualche traduzione di questo testo, soprattutto perché quest’anno all’università ho seguito un corso di letteratura classica e sono rimasta molto incuriosita. Spero tanto che questo libro mi faccia riflettere non solo sulla guerra vista dal punto di vista cinese, ma anche sulla loro filosofia.
“Composta in Cina ben trecento anni prima della nascita di Cristo, L’arte della guerra è uno dei più antichi trattati di strategia militare; il suo autore è noto col nome di Sun Tzu, ma si tratta in realtà di più filosofi che hanno rielaborato un testo frutto probabilmente di un’unica mano. Il contenuto di quest’opera ha influenzato ampiamente nei secoli la filosofia orientale, ma non solo, tanto che oggi essa viene utilizzata nelle scuole di management in tutto il mondo. Perché Sun Tzu non si limita a dare precetti per sconfiggere i nemici sul campo di battaglia, ma ci insegna a gestire i conflitti in modo profondo e non distruttivo: anche nella vita quotidiana, infatti, la migliore battaglia è quella che vinciamo senza combattere. L’arte della guerra è un capolavoro assoluto del pensiero, ora disponibile per il pubblico occidentale in questa nuova, scrupolosissima edizione a cura di un gruppo di esperti orientalisti.”

Fahrenheit 451Il secondo libro che ho preso è Fahrenheit 451. Su questo libro vorrei raccontarvi un piccolo aneddoto. Stavo tornando a casa in autobus quando noto che il mio vicino sta leggendo un libro. Il libro in questione era proprio Fahrenheit 451, così qualche giorno dopo ho deciso di prenderlo. Mi ispira molto poiché molti me ne hanno parlato positivamente e mi intriga questa società distopica descritta nel libro in cui si appiccano gli incendi per distruggere i libri. Vorrei proprio capire come fa una società a non leggere libri.
“Montag fa il pompiere in un mondo dove gli incendi, anziché essere spenti, vengono appiccati. Armati di lunghi lanciafiamme, i militi irrompono nelle case dei sovversivi che conservano libri o altra carta stampata e li bruciano: così vuole la legge. Ma Montag non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi e slogan, con una moglie indifferente e passiva e un lavoro che svolge per pura e semplice routine. Finché un giorno, dall’incontro con una donna sconosciuta, nasce un sentimento impensabile, e per Montag, il pompiere, inizia la scoperta di un mondo diverso, un universo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della società tecnologica imperante”.

7 minuti dopo la mezzanotteIl terzo che ho comprato è Sette minuti dopo la mezzanotte. Anche di questo libro me ne hanno parlato benissimo, anche se è un libro per ragazzi. Adoro già le illustrazioni all’interno a cura di Jim Kay. Sul libro sono presenti i nomi di due autori poiché Siobhan Dowd aveva iniziato il libro prima di morire a causa di un tumore al seno. Così Patrick Ness accettò la proposta di continuare la storia. Mi intriga il modo in cui questo mostro possa aiutare il bambino a superare la malattia della madre, visto che generalmente i mostri fanno paura e si scappa da loro.
“Il mostro si presenta a Conor sette minuti dopo la mezzanotte. Puntuale. Ma non è il mostro che Conor si aspettava, l’orribile incubo fatto di vortici e urla che lo tormenta ogni notte da quando sua madre ha iniziato le cure mediche. Questo mostro è diverso. È un albero. Antico come una storia perduta. Selvaggio come una storia indomabile. E vuole da Conor la cosa più pericolosa di tutte. La verità.”

Cose che nessuno saL’ultimo libro che ho acquistato questo mese è Cose che nessuno sa. L’altro romanzo di D’Avenia (Bianca come il latte, rossa come il sangue) mi era piaciuto davvero molto e mi aveva fatto ragionare su come i ragazzi possano vedere le malattie. Anche qui la protagonista è giovane, ha 14 anni. Spero che questo romanzo mi piaccia tanto quanto l’altro.
“Margherita ha quattordici anni e sta per varcare una soglia magica e spaventosa: l’inizio del liceo. Si sente come ogni adolescente: un’equilibrista su un filo sospeso. Un giorno Margherita ascolta un messaggio in segreteria telefonica. È suo padre: annuncia che non tornerà più a casa. Per Margherita si spalanca il vuoto sotto i piedi. Ancora non sa che – come per ogni perla nata nella conchiglia dall’attacco di un predatore – sarà proprio attraverso questo doloroso smarrimento che a poco a poco si trasformerà in una donna. Grazie anche a voci preziose: quella di nonna Teresa, quella antichissima e sempre nuova dell’Odissea, quella di Marta, la compagna di banco piena d’entusiasmo, quella profonda di Giulio, il ragazzo più misterioso della scuola, e anche quella di un giovane professore alla ricerca di sé eppure capace di ascoltare e insegnare le pulsazioni della vita nelle pagine dei libri.”

E voi? Avete letto qualcuno di questi libri? Se sì, cosa ne pensate? Quali libri vorreste leggere?

Annunci

6 thoughts on “Book Haul Marzo

  1. Ho letto anni fa “Fahrenheit 451” quindi non ricordo moltissimo ma so che mi era piaciuto molto.
    Wow che bello studi cinese! La lingua mi affascina ma non sono mai stata orientata a scegliere di studiarla davvero invece la storia e la cultura orientale in generale mi incuriosiscono molto 😉

    Liked by 1 persona

  2. Dei quattro romanzi che hai proposto, ho letto solo Fahreneit 451, di cui ho visto anche il film. Degli altri tre conosco solo D’Avenia, autore di cui non ho mai letto nulla finora. Grazie per essere passata dal mio blog. Buona giornata. 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...